L’Esposizione, una tecnica di Emma Castelnuovo

Author: Nessun commento Share:

All’interno del ciclo di incontri aperti al pubblico del Centro Territoriale Mammut di Napoli,

Venerdì 23 marzo: “L’esposizione, una tecnica di Emma Castelnuovo”. Ore 17.00-20.00. Conduce l’incontro/laboratorio Marco Marino, docente di scuola secondaria di primo grado.

Quest’anno sono riuscito, nonostante la resistenza dei rappresentati dei libri che mi proponevano sempre e solo nuove e nuovissime edizioni, ad adottare nelle mia prima media un libro del 2005. Non un libro qualunque ma “La Matematica” di Emma Castelnuovo. Emma, per chi non la conoscesse, è una delle più importanti didatte della matematica riconosciuta più a livello internazionale che nazionale, come spesso accade per i grandi maestri italiani, ed Emma Castelnuovo è sicuramente tra questi.
Da quando, ormai sei mesi fa, abbiamo letto in classe le prime pagine del libro, il primo commento dei mie studenti è stato: “Ma questa matematica si capisce!!!”. Gli studenti leggono e capiscono e questo perché Emma Castelnuovo si rivolge a loro con un linguaggio chiaro, diretto, sempre stimolandoli alla riflessione matematica.
Nel corso dell’anno tutta la matematica è stata una scoperta fatta con la mente e con le mani. Abbiamo costruito quadrati, rettangoli, scritto numeri, risolto problemi, studiato fenomeni naturali e sociali.
Tutto questo lavoro è confluito in una “Esposizione Matematica”, uno dei contenuti didattici per me più significativi della didattica di Emma Castelnuovo che già nel 1971 organizzava la sua prima esposizione a Roma nella sua scuola. Durante la nostra piccola esposizione gli studenti si sono trasformati per un giorno in divulgatori scientifici, esperti di matematica, capaci di stupire i propri coetanei e gli adulti con semplici ma significativi piccoli laboratori matematici. Sono diventati protagonisti individualmente e in gruppo delle proprie conoscenze, staccandosi dalla pangea indistinta e uniformata dei programmi ministeriali e delle consuetudini di noi docenti. In questo modo la matematica è diventata non solo strumento di conoscenza del mondo ma anche meccanismo di crescita interpersonale e intrapersonale.
Nel corso dell’incontro che si terra il 23 Marzo presso il Centro Territoriale Mammut, partendo dell’esperienza della “Esposizione Matematica”, e dagli strumenti e i contenuti costruiti dagli studenti, approfondiremo risvolti pratici e teorie che questo tipo di approccio didattico può sviluppare all’interno della classe
“.

Previous Article

Emma Castelnuovo nel Dizionario Biografico Treccani!

Next Article

Foto dal corso “Matematica inclusiva”

You may also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *